Alessandro Dari

Nella storica cornice della meravigliosa Firenze,
fucina di innovazioni e culla di visioni rivoluzionarie,
prendono vita le opere esclusive del Maestro Dari

Alessandro Dari è Maestro fiorentino di Arti Orafe e scultore. Profondo amante dell’arte in tutte le sue declinazioni e fondatore del movimento artistico chiamato “Dinamismo Percettivo”, il Maestro è anche musicista di chitarra classica e laureato in Farmacia. Un Artista a tutto tondo, erede della poetica e dell’ingegno dei grandi Artisti rinascimentali. L’esperienza personale nutre quotidianamente il suo spirito e lo guida nel processo di creazione di ogni opera, con il lume incandescente di nuova ispirazione.

Le creazioni

Il Maestro Dari, da sempre profondo studioso di tutte le scienze antiche e moderne, fonde il mondo fisico e il mondo spirituale in un’alchimia di forme e di pensiero che plasma i suoi gioielli

Le tecniche utilizzate discendono dallo stile Etrusco, Classico, Gotico e Rinascimentale, epoche in cui l’arte del gioiello ha conosciuto il suo massimo splendore.

Il Maestro eredita dall’antichità tematiche come l’architettura e l’anatomia e per la prima volta le inserisce nel linguaggio artistico del gioiello, dando vita a creazioni inedite come quelle presenti nella  “Collezione Chiese” (1980-1985) e della successiva “Collezione Castelli” (1990).

  • Anubi

  • Donna degli abissi

    7,500.00
  • Bacio della vita

    9,000.00
  • Villaggio degli abissi

    9,000.00

La scuola

L’unica scuola di scultura del gioiello dove apprendere l’arte orafa attraverso un’esperienza unica, fondata sull’unione delle arti

La scuola superiore del gioiello d’arte del Maestro Alessandro Dari continua la tradizione delle antiche botteghe artistiche Fiorentine, in cui manualità e arte si fondono in una magistrale espressione del sapere. L’apprendimento teorico inizia dall’osservazione delle forme della realtà, dall’esercizio del disegno geometrico e dallo studio della sezione aurea, per arrivare alla riproduzione di elementi architettonici ed anatomici.

0